Workshop esperienziale

EmBODYment

Conoscere, ascoltare, abitare il corpo e la sua saggezza

Domenica 5 maggio
h. 10.00 – 16.30

Perché EmBODYment

Alla domanda “Chi sei tu?” naturalmente rispondiamo dicendo il nostro nome. Possiamo aggiungere dettagli sulla nostra professione, la nostra provenienza, la nostra età, se siamo genitori o meno, in una relazione oppure no. Non capita mai che qualcuno dica: io sono il mio corpo, io sono le mie mani, le mie gambe, il mio torace, il mio cuore. Eppure, paradossalmente, senza il nostro corpo, senza le nostre mani, gambe, torace, cuore, noi, in realtà, non siamo.
Il mondo occidentale situa nel cervello il centro della nostra esperienza mentale.
Crediamo di essere quello che pensiamo o che facciamo e tendiamo a ignorare sensazioni fisiche, tensioni o irrigidimenti che accadono continuamente nella nostra esperienza corporea, a meno che non diventino dolore o malattia.
Oggi però le neuroscienze ci aiutano a capire come la mente abiti il corpo tanto quanto il cervello.  Esiste fra cervello e corpo un costante e fittissimo scambio di comunicazioni. E proprio questo scambio di informazioni produce quello scorrere di immagini, parole, sensazioni, pensieri, decisioni che noi chiamiamo MENTE.
EmBODYment vuole quindi condurre i partecipanti in un percorso di conoscenza e scoperta della mente nel corpo, di radicamento nel corpo imparandolo a sentire da dentro e a prestare attenzione alle sue tante parole inascoltate.

Cosa si fa

In un clima giocoso e non giudicante esploreremo la nostra risposta interna a brevi attività di sensibilizzazione corporea e movimento. Utilizzeremo estensivamente la Mindfulness per imparare a rallentare e a prestare un’attenzione vigile e rilassata a ciò che ci accade nel profondo, il più delle volte sotto la soglia della nostra consapevolezza.

Cosa si ottiene

Un migliore contatto con noi stessi e con le nostre varie dimensioni – somatica e psichica -, una più accurata percezione delle nostre emozioni, la capacità di osservare e modulare i nostri stati interni, una complessiva sensazione di interezza e vitalità e l’ espressione di un Sé più autentico e aggiornato.

Per chi è indicato

Per tutti coloro che sentono di essere soprattutto nella loro “testa”,  per chi  fa una vita molto sedentaria e non ha dimestichezza con la propria fisicità,  per chi si ammala spesso o sente spesso dolore, per chiunque sia curioso di conoscersi meglio e cerchi sostegno e ispirazione nel proprio personale processo di sviluppo, maturazione e guarigione.

 Il background teorico: l’Hakomi Method

Il workshop è ispirato al Metodo Hakomi, un approccio gentile, sofisticato e profondo alla terapia psicologica. Nell’Hakomi il fuoco dell’intervento è sempre l’interfaccia mente-corpo, indagato attraverso piccoli esperimenti concepiti per portare su il nostro modo di guardare alla realtà e di muoverci in essa. Queste esperienze vengono osservate in un particolare stato di coscienza detto Mindfulness. La Mindfulness permette di fare contatto in modo molto concreto con eventuali  barriere al cambiamento e alla guarigione. La bolla di gentilezza e amorevolezza che lo psicologo alimenta nella relazione con il paziente, crea una tangibile base di sicurezza. In questo clima l’inconscio può aprirsi e possono avvenire esperienze di riparazione in grado di guarire ferite antiche e produrre reale trasformazione.

Se vuoi saperne di più sull’Hakomi Method >

Dove

Presso l’Associazione Tulsi Yoga,
Via Belluno, 7 Roma
A 450 metri dalla stazione delle metropolitana di Piazza Bologna (Linea B)

Cosa portare

Un cuscino da meditazione se lo si possiede, abiti comodi e soprattutto se stessi!

Costi

50 Euro
35 Euro per Studenti Universitari

Come iscriversi

Per iscriversi telefonare, inviare una email o mandare un messaggio a:

Dott.ssa Valentina Iadeluca
335-5651444
info@valentinaiadeluca.com